Progetto “Avviamento al nuoto di bambini disabili visivi” – Legge 383/2000 (art. 12, comma 3° lett. F).


E' stato avviato il progetto “Avviamento al nuoto di bambini disabili visivi” dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, realizzato con il contributo del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali nell’ambito delle risorse del fondo destinato alle attività innovative delle associazioni di promozione sociale, che si propone l’avviamento al nuoto di bambini minorati della vista compresi fra i sei e i dodici anni.
I Consigli Regionali dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti organizzeranno, nei rispettivi capoluoghi, un corso di avviamento al nuoto, individuando la struttura in cui svolgerlo, selezionando i minori partecipanti (dieci per Regione), e nominando un responsabile dell’iniziativa a livello locale. Tale responsabile è stato scelto fra gli istruttori di attività motoria ed avviamento al nuoto a suo tempo formati dall’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R.) nato per iniziativa dell’Unione.
Contemporaneamente allo svolgimento del corso verranno coinvolti nell’iniziativa i genitori dei ragazzi, tendenzialmente perplessi e timorosi alle attività sportive dei figli disabili, e dei tutor del corso, che saranno scelti preferibilmente fra i docenti di educazione fisica delle scuole elementari e medie di primo grado, che in tal modo verranno sensibilizzati a far partecipare i bambini disabili visivi alle attività dell’educazione fisica, da cui non raramente vengono esclusi da pregiudizi infondati, ma purtroppo ancor oggi riscontrabili.
Sottolineando l’importanza di tale iniziativa, finalizzata alla promozione delle opportunità per favorire la piena inclusione sociale delle persone con disabilità, che peraltro rappresenta una novità sul piano nazionale, dal momento che finora non è mai stata realizzata un’attività di avviamento al nuoto e connessa motricità destinata ai bambini disabili visivi, si chiede cortesemente di diffondere questo progetto all’interno della scuola, sollecitando una collaborazione attiva da parte degli insegnanti per invitare le famiglie e gli alunni ad aderire al progetto. Le richieste di partecipazione (che si possono scaricare a fondo pagina) dei bambini e dei docenti dovranno essere inviate alla Segreteria del Consiglio Regionale U.I.C. entro il 15/05/2009.
La collaborazione con gli istituti scolastici rappresenta una parte fondamentale per la realizzazione dell’iniziativa che è di sicuro interesse anche per gli insegnanti di educazione fisica che potranno acquisire conoscenze e capacità utili per formare altri docenti in grado di svolgere eventi analoghi.
Nella certezza che questo progetto, per la finalità di integrazione sociale perseguita, incontri l’appoggio e il favore delle autorità scolastiche, si coglie l’occasione per porgere i più cordiali saluti.


Responsabile organizzativo regionale:
Dott.ssa Simona Fanini
Segretario Regionale Consiglio Regionale U.I.C. Lazio
Via Collalto Sabino, 14
00199 ROMA
Tel.: 06/86391117 - 3206292312
Fax: 06/8600942
E-Mail: uiclazio@uiciechi.it



Domanda di ammissione bambini

Domanda di ammissione tutor